Commissione Mensa

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Giovedì, 17 Dicembre, 2020 - 15:57

La Commissione per il Servizio di Ristorazione Scolastica o Commissione Mensa (CM) è stata istituita con deliberazione della Giunta Comunale n. 54 del 24/02/2004, ai sensi del DPGR n. 2 del 7/01/2003 "Regolamento di attuazione della L.R. 18/2002".

La Giunta Comunale ha approvato lo schema di disciplinare per il funzionamento della CM con atto n. 297 del 31/08/2004.

La CM esplica un ruolo di collegamento tra l'utenza e l'Amministrazione Comunale assicurandola partecipazione degli utenti , attraverso gli organismi rappresentativi, alla verifica della qualità del servizio di ristorazione scolastica.

La Commissione ha compiti di:

1) Verifica e controllo attinenti alla:

  • qualità, quantità e provenienza dei prodotti
  • modalità di preparazione e somministrazione dei prodotti e dei cibi
  • corrispondenza in generale dei servizi e dei prodotti offerti alle disposizioni del capitolato relativo al servizio mensa o refezione.

2) Collaborazione con l’Amministrazione in merito alla:

  • promozione di programmi, attività e gruppi di lavoro tesi a sviluppare un’educazione alimentare e nutrizionale nei confronti dei genitori, bambini, insegnanti e personale.
  • promozione di iniziative tese al:
    - miglioramento del servizio di ristorazione scolastica nel suo complesso
    - miglioramento e adeguamento del servizio alle esigenze espresse dalla maggioranza degli utenti.

La Commissione esprime la pluralità degli utenti dei servizi di ristorazione scolastica.

Compongono la Commissione:

  • I Presidenti dei Consigli di Circolo o loro delegati
  • I Dirigenti Scolastici o loro delegati
  • Il Responsabile Ufficio Ristorazione e Servizi Scolastici

La Commissione così costituita può avvalersi:

  • di “gruppi di visita e di valutazione” individuati a livello di Circolo Didattico e preferibilmente composti dai rappresentanti di classe;
  • dei responsabili incaricati da parte delle Società appaltatrici dei servizi di produzione e somministrazione dei pasti.

I componenti della Commissione possono:

  • nei locali adibiti alla somministrazione dei pasti:
    monitorare l’andamento del servizio anche mediante “assaggi” degli alimenti somministrati ed effettuare all’ufficio comunale preposto le opportune segnalazioni al bisogno.
  • nei locali adibiti a centro cottura:
    fare visite concordate con il responsabile dell’Ufficio Ristorazione e Servizi Scolastici e realizzate, comunque, in modo tale da non creare alcun intralcio allo svolgimento dell’attività e rischio igienico sanitario per la produzione dei pasti.

La Commissione ha accesso, nel rispetto dei percorsi amministrativi previsti dalla normativa vigente in materia, alla documentazione inerente la prestazione del servizio di cui trattasi.

Le visite possono essere effettuate da un massimo di tre commissari.

Al termine di ogni visita i rappresentanti della Commissione predispongono, se ne ravvisano la necessità, una relazione nella quale evidenziano le eventuali problematiche riscontrate e la trasmettono all’Ufficio “Ristorazione e Servizi Scolastici” per gli adempimenti di competenza.

A scadenze semestrali e qualora lo ritenga necessario, la Commissione può inviare una relazione e/o richiedere un incontro all’Assessore competente.

L’Amministrazione, una volta ricevuta la segnalazione, verifica la sussistenza delle problematiche rilevate attivandosi per gli aspetti di competenza al fine di risolvere le eventuali criticità e problematiche rilevate informando la Commissione in merito ai provvedimenti eventualmente intrapresi.

 

Calendario riunioni della Commissione:

- in via ordinaria: una volta al mese nel corso dell'anno scolastico;

- in via straordinaria: a richiesta.

 

Share button

Torna in cima alla pagina