Contributi per gli Sfratti e per gli Espropri

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Mercoledì, 20 Luglio, 2022 - 12:52

CONTRIBUTI PER LA SOSTENIBILITA' SOCIALE DEGLI SFRATTI E DEGLI ESPROPRI

Per l'anno 2022 sono stati pubblicati tre avvisi che possono interessare coloro che subiscono uno sfratto od un esproprio dell'abitazione di proprietà a seguito di pignoramento.

Nello specifico sono:

  •  Avviso Fondo di supporto espropri e sfratti 2022

  • Avviso sfratti morosità incolpevole 2022

Gli avvisi sono consultabili l seguente link: https://www.comune.livorno.it/casa/citel_bandi.asp

È possibile presentare la domanda fino al 31 dicembre 2022.

 
Possono presentare richiesta le persone che, alla data della pubblicazione dell'avviso, hanno in corso un procedimento di sfratto per morosità, inadempimento contrattuale oppure un'espropriazione immobiliare ai sensi del Codice di Procedura Civile.
 
In presenza dei requisiti indicati nel bando è possibile ottenere contributi:
  • per la CONTINUITA' DI LOCAZIONE (rimanere nell'alloggio oggetto di sfratto sanando la morosità) nel caso di sfratto per morosità incolpevole;
  • per una nuova locazione in alloggio diverso da quello soggetto alla procedura di sfratto  nel caso di sfratti per morosità, finita locazione, inadempimento contrattuale, espropri (cd. PASSAGGIO DA CASA A CASA)
  • per modalità di indennizzo per il rinvio dell’esecuzione dello sfratto nel caso di sfratti per morosità, inadempimento contrattuale (CD. EQUO INDENNIZZO)

Gli importi dei contributi erogabili  e le condizioni di accesso variano a seconda della tipologia di sfratto o se trattasi di esproprio. I contributi sono finanziati nel caso di morosità incolpevole sul "Fondo nazionale inquilini morosi incolpevoli", negli altri casi sul "Fondo locale di supporto" del Comune di Livorno.

La valutazione della presenza o meno di una condizione di "morosità incolpevole" viene svolta sulla base della documentazione che il richiedente allega alla domanda. Si definisce "incolpevole" quando la morosità è stata determinata da una "RIDUZIONE DEL REDDITO"  causata dalla perdita del lavoro, da una riduzione dell'orario di lavoro, oppure da cassa integrazione, decesso di un componente il nucleo, o dalla presenza di maggiori spese a causa di malattia.

Le domande di partecipazione devono essere compilate unicamente sui moduli predisposti dal Comune di Livorno reperibili sul sito al suddetto link oppure presso l'Ufficio Programmazione e Servizi per il Fabbisogno Abitativo del Comune di Livorno, Via Pollastrini 1, piano 2° .

 Pena esclusione, le domande di partecipazione dovranno essere consegnate direttamente all'Ufficio programmazione e servizi per il fabbisogno abitativo previo appuntamento oppure a mezzo PEC all'indirizzo comune.livorno@postacert.toscana.it. Per la particolarità dell’istanza e per il buon esito della stessa è consigliato che gli interessati prendano contatto diretto con l’Ufficio programmazione e servizi per il fabbisogno abitativo per un appuntamento.

Riferimenti: Micheli Manuela,
0586/820676

mmicheli@comune.livorno.it

 

Non saranno ritenute ammissibili le domande inviate a mezzo mail ordinaria.

Alla pagina Bandi è possibile scaricare il modello per presentare la domanda, con le relative istruzioni.

 

Share button

Torna in cima alla pagina