Bonus Idrico Integrativo anno 2024

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Lunedì, 10 Giugno, 2024 - 09:12

CHE COS’È?
Un rimborso tariffario a carattere sociale.

A CHI SI RIVOLGE?
Ai cittadini residenti nel Comune titolari di fornitura domestica residente o nel caso di utenze aggregate residenti presso il corrispondente indirizzo di fornitura, e che comunque dovranno rientrare nella tipologia socio economica corrispondente a quella che viene definita “utenze deboli”.

Agli utenti diretti è richiesto che siano intestatari dell'utenza, per almeno uno dei componenti del nucleo ISEE, e che sia garantita la coincidenza:

  1. della residenza anagrafica dell'intestatario del contratto di fornitura idrica con l'indirizzo di fornitura del medesimo contratto
  2. del nominativo e del codice fiscale dell'intestatario del contratto di fornitura idrica con il nominativo di un componente del nucleo ISEE;

Nel caso di utenti indiretti (utenze condominiali) il Bonus integrativo è riconosciuto a condizione che sia garantita la coincidenza tra la residenza anagrafica di un componente del nucleo ISEE e l'indirizzo della fornitura condominiale o aggregata di cui il medesimo nucleo usufruisce, ovvero a condizione che l'indirizzo di residenza anagrafica del richiedente sia riconducibile all'indirizzo di fornitura dell'utenza condominiale o aggregata : è necessaria una dichiarazione dell'amministratore o del responsabile condominiale della spesa sostenuta.

È richiesta una Situazione economica del nucleo familiare certificata da attestazione ISEE in corso di validità, con un valore ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) pari e/o inferiore a €12.500,00. La soglia ISEE è elevata a €20.000,00 se si hanno almeno 4 figli fiscalmente a carico. L'attestazione ISEE non deve contenere difformità.

La misura del Bonus si baserà sulla spesa idrica relativa all'anno solare precedente al lordo degli eventuali contributi assegnati in tale anno, e delle misure ministeriali previste. Ai nuclei familiari con 1 o 2 componenti verrà assegnato il 100% della suddetta spesa, agli altri nuclei il bonus verrà assegnato in misura percentuale sino ad esaurimento dei fondi disponibili ed in rapporto al numero di domande ricevute.
La spesa idrica lorda verrà decurtata del Bonus Idrico Nazionale calcolato.
Possono accedere all'agevolazione tariffaria anche gli utenti morosi che, al pari di tutti gli altri utenti potranno godere in bolletta di un abbattimento tariffario nei consumi futuri, mentre la morosità pregressa resta inalterata

Il bando è pubblicato nella sezione Gare > Avvisi alla pagina Avviso pubblico per l'erogazione del Bonus Sociale Integrativo per le utenze deboli del Servizio Idrico Integrato anno 2024

Il Bando e CHIUSO - Si informa che le domande ricevute sono in fase di istruttoria e che gli elenchi delle domande ammesse e non ammesse saranno pubblicati nel corso del mese di luglio 2024 in questa pagina. Al momento della presentazione della domanda il sistema ha rilasciato una ricevuta con un numero progressivo che dovrà essere utilizzato per identificare la propria presenza negli elenchi. L'erogazione del contributo in bolletta avverrà a partire dalla prima fatturazione utile a seguito di determinazione da parte del Comune degli importi stabiliti. Allo stesso modo l'erogazione del contributo tramite bonifico ed assegno per le utenze indirette seguirà le stesse tempistiche calcolando in aggiunta i tempi tecnici per l'effettuazione dei pagamenti.

Per informazioni e chiarimenti sul Bonus Idrico è possibile rivolgersi al Settore Politiche Sociali e Sociosanitarie - Ufficio Marginalità e Famiglia Tel. 0586/ 820214 - 824184 dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13.00.
Email: bonusidricointegrativo@comune.livorno.it

 

Share button

Torna in cima alla pagina