Attività di diffusione musicale a carattere permanente

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Martedì, 4 Giugno, 2024 - 17:30

Diffusione musicale nel rispetto dei limiti

Tutte le attività che non siano esenti (secondo quanto previsto dal art. 4 comma 1 del DPR 227/2011) e che intendano svolgere intrattenimenti musicali nel rispetto dei limiti devono predisporre una valutazione di impatto acustico redatta da un Tecnico competente in acustica ambientale secondo quanto previsto dalla DGRT N 857/2013 allegato A.

Il titolare dell'attività (escluso il caso di discoteche e sale da ballo per i quali il procedimento è descritto qui  https://www.comune.livorno.it/polizia-municipale-amministrativa/polizia-amministrativa/pubblico-intrattenimento-discoteche) predispone e trasmette ai sensi del DPR 227/2011 una dichiarazione sostitutiva resa sulla base della valutazione di impatto acustico del tecnico competente, che deve essere conservata presso la sede legale dell'impresa richiedente e non necessariamente allegata.

La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà del “rispetto dei limiti acustici”, resa con le modalità di cui al D.P.R. n. 445/2000, è sottoscritta da Tecnico competente in acustica ambientale oppure dal titolare dell'attività sulla base della documentazione predisposta da un Tecnico competente in acustica.

Per le attività produttive il modello è reperibile nel portale dedicato (http://aidasmartportal.comune.livorno.it/index.php?idcomune=E625)

Nulla Osta Acustico per attività di diffusione musicale a carattere permanente in ambiente interno

Ai sensi dell'art. 3 del Regolamento Comunale delle attività rumorose del Comune di Livorno le attività di diffusione musicale di carattere permanente che si svolgono in ambiente interno, nel rispetto dei limiti acustici previsti per la classe di appartenenza ai sensi del P.C.C.A. (DCC n. 167/2014), devono essere autorizzate mediante nulla osta acustico rilasciato dal competetene ufficio.

Modalità presentazione istanza

  1. Richiesta da parte di privati/associazioni/enti: l’istanza deve essere presentata utilizzando i modelli reperibili nella sezione MODULISTICA (http://moduli.comune.livorno.it/modulistica/ ): modello nulla osta ex Reg. Com.le

  2. Richiesta da parte di attività produttiva o pubblici esercizi: l'istanza deve essere presentata al SUAP utilizzando il modello reperibile nel portale dedicato (http://aidasmartportal.comune.livorno.it/index.php?idcomune=E625 )

L'istanza deve pervenire almeno 30 gg. prima della data di inizio dell’attività.

Oltre i suddetti termini, non è garantito l'esito favorevole della richiesta in tempo utile.

 

Ufficio: Rifiuti e Igiene Ambientale

Responsabile del procedimento: Dott.ssa Barbara Saliva (responsabile Ufficio)

Referenti:

Share button

Torna in cima alla pagina