Circhi equestri e ginnici

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Martedì, 15 Novembre, 2022 - 13:41

CIRCHI EQUESTI E GINNICI  (ANNO 2022/2023)

L’Area Spettacolo Viaggiante è collocata in via Veterani dello Sport ed ha una superficie utilizzabile di 4300 mq (per servitù di elettrodotto).

Periodo di svolgimento: dal 23/12/2022 al 31/01/2023.
I giorni di spettacolo non potranno essere superiori a 10.
-La domanda dovrà essere presentata completa in ogni sua parte dal 1 al 30 novembre 2022. Non saranno ammesse domande incomplete e/o pervenute prima o dopo i termini sopra indicati.

 

----

GRADUATORIA ATTIVITA’ CIRCENSI 2022

Nel rispetto del Regolamento del Comune di Livorno per l’esercizio delle attività degli spettacoli viaggianti e dei circhi, dalla istruttoria della documentazione tecnica presentata dai soggetti richiedenti, effettuata dall'Ufficio Polizia Amministrativa, risulta la seguente graduatoria provvisoria:

1° classificato: Circo Millennium
2° classificato: Circo acquatico
3° classificato: Circlassico
4° classificato: Dylan Circus

Il primo classificato dovrà inviare via PEC comunicazione di accettazione entro e non oltre il 30/12/2021.

In caso di mancata accettazione entro tale data si procederà allo scorrimento della graduatoria.

La possibilità di autorizzare lo svolgimento dello spettacolo è, in ogni caso, subordinata alla situazione sanitaria e alle disposizioni normative vigenti nel periodo previsto dell’attività di spettacolarizzazione.

 

CIRCHI EQUESTRI E GINNICI 2022

L’Area Spettacolo Viaggiante è collocata in via Veterani dello Sport ed ha una superficie utilizzabile di 4300 mq (per servitù di elettrodotto).

Periodo di svolgimento: dal 15/01/2022 al 31/01/2022.

La domanda dovrà essere presentata completa in ogni sua parte dal 25 Novembre al 17 Dicembre 2021.

Non saranno ammesse domande incomplete e/o pervenute in termini diversi rispetto a quelli sopra indicati.

Alla domanda dovrà essere integrata, per accettazione, la presa visione dell’area interessata all’evento.

INDICAZIONI PRELIMINARI

  • Non sono ammessi circhi con esibizione di animali ad esclusione di spettacolo con cavalli.

  • La Giunta Comunale, con Decisione n. 241 del 16/10/2020, ha confermato il divieto di attendamento di circhi equestri che prevedano numeri circensi con l'utilizzo di animali selvatici o esotici.

  • L'Ufficio Tutela Animali indicherà le limitazioni e prescrizioni previste nell'attuale Regolamento, allegato in fondo alla pagina, riportandole integralmente nella licenza di esercizio.

  • Sempre relativamente agli animali esotici e selvatici che non possono esibirsi in spettacoli circensi gli stessi non potranno nemmeno essere oggetto di mostra né a pagamento né gratuita.

INDICAZIONI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA' CIRCENSI,CIRCHI EQUESTRI E MOSTRE ZOOLOGICHE ITINERANTI-2022

Si invitano gli operatori interessati a prendere visione dei Regolamenti Comunali approvati sulle materie in oggetto. In particolare il “Regolamento sulla Tutela degli Animali”, Delibera C.C. n. 33 del 7 aprile 2014 che specifica, fra l'altro:

- disposizioni in merito a divieti e limiti relativamente alle specie animali ammesse.

- sono ammessi alla utilizzazione delle aree destinate alle manifestazioni dello spettacolo viaggiante per un periodo non superiore a 10 giorni di effettivo spettacolo. Nella domanda dovrà essere indicato sia il tempo di complessiva permanenza (non superiore a 30 giorni), comprendente i giorni utilizzati per l'installazione e lo sgombero, sia il periodo di effettivo spettacolo.

- nell'Allegato 2 “Modalità di autorizzazione all'attendamento per circhi e mostre viaggianti” ogni circo o mostra viaggiante, con le caratteristiche sopra evidenziate, che intenda svolgere la propria attività nel territorio comunale, è tenuto alla presentazione di idonea richiesta a cui allegare:

1. documentazione che consenta di identificare, con un nome univoco e non sostituibile, il circo, il rappresentante legale, il gestore/gestori, e le attività che vi si svolgono;

2. documento d'identità del/dei titolare/i dell'impresa corredato da polizze assicurative;

3. elenco completo e aggiornato indicante le specie e il numero di esemplari autorizzati ad essere ospitati e/o trasportati (cavalli).

4. copia del contratto con un consulente e/o dipendente veterinario che sia sempre reperibile e che sia responsabile della salute e del trattamento degli animali per conto del gestore. Il contratto del veterinario deve prevedere l'impostazione di un programma di medicina preventivo, la diagnosi tempestiva ed il conseguente trattamento di malattie infettive e zoonosi, gli interventi di pronto soccorso, l'eventualità di pratica dell'eutanasia se necessaria, le consulenze relative alle caratteristiche degli alloggiamenti, dei mezzi di trasporto, delle necessità nutrizionali. Il richiedente si rende consapevole delle responsabilità civili e di quelle penali previste dagli artt. 495 e 496 c.p. in caso di attestazioni o dichiarazioni false o mendaci, confermando che tutto quanto verrà dichiarato nella domanda corrisponde a verità.

5. planimetria con data e firma.

6. elenco dettagliato del personale dipendente e consulente (devono essere specificati i dati anagrafici completi e copia del documento d'identità). Per ciascuna di tali figure dovranno altresì essere elencate: le relative qualifiche professionali, gli eventuali corsi tecnico-professionali frequentati, la data, il luogo e l'istituto presso il quale è stata conseguita la qualifica o frequentato il corso.

7.piano di emergenza in caso di fuga degli animali ospitati. Il piano di emergenza deve essere concordato con il veterinario responsabile dello stesso per la struttura, al fine di garantire. l'adeguatezza dei sistemi da adottare e dei farmaci veterinari necessari per l'eventuale sedazione degli animali.

8. attestazione su presa visione dell’area interessata all’evento e accettazione della stessa.

La falsità di alcuna tra i documenti richiesti per la domanda può comportare, senza pregiudizio per l'azione penale, l'annullamento d'ufficio dell'autorizzazione.

N.B. All'interno del modulo di richiesta (pag. 3) è presente la possibilità di richiedere l'occupazione di suolo pubblico nell'area carovane, esclusivamente per il periodo in cui viene installata l'attrazione.

MODALITA' DI VALUTAZIONE DELLE ISTANZE

La domanda deve essere presentata entro le date sopra indicate:

  • nel caso di più domande, (art. 32) verrà data priorità al Circo appartenente alla categoria superiore;

  • a parità di categoria (art. 32) viene valutata l'assenza dalla città da più tempo;

  • a parità di assenza, (art. 32) la priorità viene data dal maggior numero di posti a sedere;

  • in caso di parità di posti, sarà titolo di preferenza l'anzianità della domanda; non possono essere autorizzate più di 2 rappresentazioni annue e fra le medesime deve intercorrere un periodo minimo di 90 giorni di tempo (art. 31).

Share button

Torna in cima alla pagina