Microzonazione Sismica

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Lunedì, 22 Marzo, 2021 - 12:25

La microzonazione sismica consiste nella valutazione della pericolosità sismica locale attraverso l’individuazione di zone del territorio caratterizzate da comportamento sismico omogeneo.

In riferimento alla materia sismica, secondo quanto disposto dal Decreto del Presidente della Giunta Regionale Toscana n. 26/R del 27 aprile 2007 e dal successivo n. 53/R del 25 ottobre 2011, ad oggi abrogati, e dal Regolamento 5/R del 30 gennaio 2020, approvato con delibera di Grt n. 29 del 20.01.2020 (all. A), in attuazione dell’art. 104 della legge regionale 10 novembre 2019, n. 65 (Norme per il governo del territorio) entrato in vigore il 6 aprile 2020, è resa obbligatoria la redazione degli Studi di Microzonazione Sismica (cd. MS) per tutti i Comuni tranne quelli classificati in zona sismica 4.

Il Comune di Livorno è stato classificato in Classe 3 dalla Deliberazione della Giunta Regionale Toscana n. 421 del 26 maggio 2014.

Sono stati determinati tre livelli di approfondimento per gli studi di microzonazione sismica, con complessità ed impegno crescenti:

Livello 1: rappresenta il livello iniziale in quanto consiste in una raccolta di dati preesistenti e realizzazione delle indagini sismiche mancanti al fini di processarne gli esiti e ottenere una suddivisione del territorio in microzone qualitativamente omogenee (MOPS - Microzone Omogenee in Prospettiva Sismica).

Livello 2: introduce l'elemento quantitativo associato alle zone omogenee, espresso come fattore di amplificazione, utilizzando ulteriori e mirate indagini a chiarimento di quelle situazioni di criticità potenzialmente emerse dal Livello 1.

Livello 3: rappresenta il livello di maggiore approfondimento che viene realizzato nelle zone stabili suscettibili di amplificazioni locali. I risultati sono di tipo quantitativo quali gli spettri di risposta, per le amplificazioni; gli spostamenti, i cedimenti, l’indice di liquefazione, per le instabilità. Restituisce una carta di microzonazione sismica con approfondimenti su tematiche ed aree particolari evidenziate nel Livello 2.

Gli studi di Microzonazione Sismica hanno lo scopo di riconoscere le condizioni locali che possono modificare il moto sismico atteso o che possono produrre deformazioni permanenti rilevanti per le costruzioni e le infrastrutture.

La Microzonazione Sismica di 1° Livello risulta utile e propedeutica alla:

  1. valutazione delle condizioni di pericolosità sismica dei centri urbani a supporto di tutti i livelli di pianificazione territoriale e di governo del territorio;

  2. progettazione di opere pubbliche e agli interventi di miglioramento sismico degli edifici;

  3. attività di prevenzione prevista dalla normativa in materia di Protezione Civile con particolare riferimento al recente D.Lgs. n. 1 del 2 gennaio 2018 “Codice di protezione Civile”.

Elenco degli argomenti

Share button

Torna in cima alla pagina