Coppa Barontini

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Giovedì, 15 Novembre, 2018 - 18:00

L'ambientazione: i fossi medicei
La Coppa Barontini si svolge nel mese di giugno nel suggestivo scenario dei "fossi medicei". Questi caratteristici canali, scavati a partire dal XVI secolo su iniziativa di Cosimo I dei Medici e su progetto dell'architetto fiorentino Buontalenti, avevano uno scopo sia difensivo che commerciale e collegavano il porto ai "magazzini" situati in prossimità degli scali. Lungo queste strade d'acqua, che intrecciandosi formano l'antico quartiere della "Venezia Nuova" , fervevano nel passato tutte quelle attività artigianali, commerciali e di vita quotidiana che oggi possiamo provare a riscoprire a bordo del battello che effettua questo caratteristico giro turistico. Lungo il percorso, nel cuore della città storica, turisti e visitatori possono ammirare le tipiche "cantine" o transitare al di sotto di Piazza della Repubblica, una delle piazze più grandi di Italia che può accogliere oltre 20.000 persone, e intravedere la luce del sole che filtra dalle vecchie grate in ferro sovrastanti il fosso. Particolarmente interessanti sono le soste previste lungo il tragitto, presso le antiche fortificazioni, la Fortezza Vecchia (1521 - 1534) e la Fortezza Nuova (1590 - inizio 1600), e presso il Mercato Centrale delle "Vettovaglie" (1894). A proposito di questo imponente edificio, che ospita circa 200 negozi con in vendita i più disparati generi alimentari e rappresenta uno dei luoghi più vitali della città, si cita spesso una curiosità : una sua imitazione più piccola, realizzata utilizzando la mappe progettuali dell'edificio livornese, è possibile trovare addirittura nel cuore di Londra, nel famoso quartiere commerciale di Covent Garden. C'è poi "un appuntamento unico" per immaginare gli antichi fervori di questo tratto di Livorno, riportati in vita: "Effetto Venezia", la manifestazione che si svolge all'inizio del mese di agosto. Ogni sera, per nove giorni, tra artigiani, collezionisti di antiquariato, animatori di strada, mostre e spettacoli con richiami alla storia della città, si accendono le luci di una grande "Kermesse" che ravviva ogni angolo di questo caratteristico quartiere, fatto di canali, ponti e palazzi settecenteschi che lo rendono tanto simile alla famosa città lagunare.

Elenco degli argomenti

Share button

Torna in cima alla pagina