Area di crisi complessa

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Martedì, 12 Novembre, 2019 - 12:22

NEWS 25 NOVEMBRE 2019

Il prossimo 25 novembre, alle ore 15.00, presso la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, sede di Livorno, si svolgerà  l'evento “Gli incentivi per il rilancio dell'area di crisi industriale complessa di Livorno - Le modifiche apportate allo strumento agevolativo L. 181/89". L'evento è organizzato da Invitalia in collaborazione con la Regione Toscana, i Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo, e la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno.

Nel corso dell'evento saranno illustrate le novità introdotte dal Decreto Ministeriale 30 agosto 2019 e le modalità di accesso ai finanziamenti L. 181/89. E' inoltre previsto un intervento dedicato ai bandi regionali "Protocolli di insediamento" e "Voucher Microinnovazione e per le industrie creative"

Al termine dell'evento si terranno incontri One to One tra i funzionari di Invitalia e le imprese, ai quali è possibile accedere previa prenotazione, inviando una email a rilanciolivorno@invitalia.it entro le ore 12.00 del 22 novembre specificando nell'oggetto "“#RILANCIO LIVORNO - Livorno 25 novembre 2019" e allegando la scheda di adesione.

Scarica la brochure.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 

NEWS 31 OTTOBRE 2019

10 milioni per le imprese livornesi, modificate le procedure per le richieste.

Nella mattinata del 31 ottobre, l’Assessore comunale alle attività produttive Gianfranco Simoncini ha avuto un importante incontro a Roma, al Ministero dello Sviluppo Economico, in vista della convocazione dei Comitati esecutivi dell’Accordo di Programma per l’Area di Crisi Complessa.

Dall’incontro è scaturita la decisione di convocare il Tavolo di Ordinamento dell’AdP per mercoledì 4 dicembre a Roma.

“In quella occasione – dichiara Simoncini – verificheremo lo stato di attuazione dei contenuti dell’Accordo, in particolare per la parte relativa alle infrastrutture, come la Darsena Europa, lo scavalco ferroviario, i finanziamenti alle imprese. Inoltre, chiederemo risposte sulla vicenda delle Aree SIN-SIR, e anche sulla possibilità di istituire nell’Area Complessa (Livorno, Collesalvetti, Rosignano) una zona economica speciale (ZES)”.

“Ma la notizia più importante – prosegue Simoncini - è la conferma, che ho ricevuto oggi, dell’avvenuta pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle modifiche alla legge 181 per la semplificazione delle modalità di accesso ai finanziamenti alle imprese livornesi messi a disposizione tramite Invitalia. Si tratta di una notizia importante che attendevamo da tempo, poiché recepisce gran parte delle richieste di modifica scaturite da questo territorio e che potrebbe permettere un uso più agevolato e certo dei 10 milioni messi a suo tempo a disposizione delle nostre imprese dall'accordo di programma, per la presentazione di programmi di investimento finalizzati alla riqualificazione delle aree di crisi industriale. Con questa riforma della legge 181, la platea di imprese potenzialmente beneficiarie sarà sicuramente ampliata”.

In questi giorni, in attesa delle circolari di attuazione delle nuove norme, il bando attivo con le vecchie norme sarà sospeso, per essere riaperto a inizio dicembre.

“Allo scopo di illustrare alle imprese i nuovi contenuti del bando – conclude Simoncini - ho concordato con Invitalia di tenere lunedì 25 novembre un'iniziativa pubblica, per la quale forniremo a breve i dettagli organizzativi, ma che fin da ora ho chiesto di mettere in agenda ad associazioni di categoria e sindacati”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEWS 28 OTTOBRE 2019

Fino al 28 febbraio 2020 le domande per il Bando regionale “Protocolli di insediamento”.

 

Dalle ore 10 di lunedì 28 ottobre fino alle ore 17 del 28 febbraio 2020 possono essere presentate online, sulla piattaforma informatica del soggetto gestore Sviluppo Toscana le domande per partecipare al nuovo Bando relativo ai Protocolli di insediamento per gli investimenti nel Comune di Livorno (protocolliinsediamento@sviluppo.toscana.it).

Il Bando è rivolto a piccole, medie e grandi imprese, incluse le imprese sociali, anche in forma aggregata, mentre gli investimenti regionali che prevedono risorse complessive  per 1 milione e 600mila euro, concesse nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, sono relativi a nuove unità locali, unità locali già presenti sul territorio, creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private. La finalità del bando è sostenere investimenti di reindustrializzazione nel territorio livornese, tesi a salvaguardare i livelli occupazionali, incrementare la presenza di attività economiche, favorire percorsi di ristrutturazione e riconversione

“Altro passaggio nell’attuazione dell’AdP (Accordo di Programma) sull’Area di crisi complessa livornese. I Protocolli di insediamento in oggetto per risorse complessive di 1 milioni e 600 mila euro vanno ad aggiungersi alle precedenti misure  regionali che hanno previsto risorse pari a complessivi 10 milioni di euro; risorse che sono state tutte assegnate”. Lo dichiara l'Assessore allo Sviluppo economico Gianfranco Simoncini che aggiunge “Ci auguriamo che anche questo bando produca un incremento dell’occupazione  ed un valido sostegno alle imprese. L’incremento occupazionale è un vincolo del bando. A breve uscirà anche il bando per altri 400 mila  euro destinato ai "Voucher per la microinnovazione e per le industrie creative”.

“Il 31 ottobre prossimo – prosegue Simoncini - si svolgerà un incontro tecnico/politico al MISE a Roma al quale parteciperò  per permettere una verifica dello stato di avanzamento dell’AdP in vista della riunione del Comitato esecutivo dell’Accordo che abbiamo richiesto come Comune e Regione Toscana. In quell’occasione chiederò anche di sapere se il processo di modifica  della legge 181 si è concluso, e se quindi le modifiche che avevamo chiesto per garantire il pieno utilizzo dei 10 milioni a disposizione delle imprese di Livorno, Collesalvetti e Rosignano sono operative”.

“Le modifiche,  prevedendo l’abbassamento del tetto di partenza dei progetti ad un milione, le possibilità di presentare progetti da parte di reti di imprese ed una semplificazione delle procedure, potrebbero davvero aiutare a far sì che il punto di maggior difficoltà del sostegno all’ impresa che si è determinato possa essere superato permettendo quindi, dopo il pieno utilizzo delle risorse regionali, anche quello delle risorse statali”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEWS 1 OTTOBRE 2019

Martedì 1 ottobre, presso la sede del Cisternino di Città, il Comune di Livorno, in collaborazione con Regione Toscana, Invitalia e Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno. ha organizzato il convegno “Gli incentivi a favore delle imprese livornesi”.

Si tratta complessivamente di dodici milioni di euro di incentivi a disposizione delle imprese livornesi: 2 milioni arrivano dai due nuovi bandi della Regione Toscana,  “Protocolli di insediamento” e “Voucher microinnovazione e per le industrie creative”, mentre gli altri 10 provengono dai fondi del Bando di Area complessa, gestiti da Invitalia (l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia) e non utilizzati negli anni scorsi.

“Si tratta di una vera  boccata di ossigeno per l’economia e per l’occupazione del territorio – spiega l’Assessore comunale al Lavoro e Attività Produttive Gianfranco Simoncini – e il Comune farà tutto quello che è nelle sue possibilità per divulgare i bandi e favorire le imprese nell’intercettazione di queste importanti risorse”.

 Come ha evidenziato l’Assessore Simoncini, questa iniziativa si inserisce nelle linee di mandato del Sindaco, che ha voluto nominare un Assessore allo Sviluppo economico, Lavoro e Formazione, data l’urgenza di recuperare un ruolo attivo, fondamentale, dell’amministrazione comunale per affrontare le difficoltà occupazionali che vive il territorio livornese. Territorio non a caso riconosciuto, sulla base della richiesta della Regione Toscana, "Area di crisi complessa".
“E’ necessario – ha evidenziato - aggiornare l’Accordo di Programma nelle parti in cui non ha funzionato ed aggiungere nuovi contenuti che sono fondamentali per lo sviluppo della città”.
“L’elemento di maggiore difficoltà dell’Accordo - ha detto ancora – è stato il mancato utilizzo dei 10 milioni nazionali destinati alle imprese sulla legge 181/89, gestiti da Invitalia.
Mentre le risorse regionali, destinate ai precedenti protocolli di insediamento sono state praticamente tutte utilizzate, avendo peraltro il nostro territorio potuto utilizzare finanziamenti anche sui bandi generali oltre che ai 10 milioni specifici, le risorse “Invitalia” sono tuttora a disposizione con un bando a sportello, ma i diversi progetti presentati sono stati sostanzialmente bocciati”.
Perchè? “Progetti mal fatti, non sostenuti dal cofinanziamento necessario, presentati in aree urbanistiche non disponibili o con destinazione non congrue – ha chiarito l’Assessore -  ma comunque il fatto che le risorse regionali siano state tutte utilizzate e le risorse nazionali no qualcosa significa. Ed in particolare significa che i vincoli di accesso sono in parte sbagliati, alti e non tengono conto del fatto che ci sono aree come la nostra nella quale possono accedere ai finanziamenti sostanzialmente solo piccole e medie imprese, e il battente di progetto di investimento di un milione e mezzo è troppo alto, cosi come sono eccessivi i vincoli su progetti presentati da più imprese. Problemi questi non livornesi ma nazionali. Per questo ci siamo ripetutamente mossi verso il Governo nazionale e sono in vista importanti modifiche”. In particolare, Simoncini ha dato la notizia che il MiSE sulla base di un confronto con le Regioni ed in particolare la Regione Toscana, ha emanato un Decreto, in questo momento in registrazione alla Corte dei Conti, che potrà facilitare non poco la possibilità di utilizzo anche per le imprese livornesi .

Simoncini ha infine precisato che tutto questo rientra nella volontà del Sindaco, ribadita nelle linee di mandato, di far tornare il Comune ad  essere un motore di sviluppo, attraverso un'azione coordinata tra i diversi settori dell’ente, con misure mirate di sostegno alle imprese, di promozione della formazione, di tutela del mondo del lavoro, di coordinamento e stimolo verso gli altri livelli di Governo regionali e nazionali. Il tutto costruendo, anche, un saldo e continuo sistema di relazioni con le parti sociali e le organizzazioni sindacali del territorio e riattivando un sistema di confronto e concertazione su obiettivi comuni.

Per slide ed informazioni sul convegno consulta la pagina.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEWS 11 GIUGNO 2018
Nell'ambito delle attività previste dal Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale è stato emanato dal MiSE, con Circolare 5 giugno 2018, n. 222539, il nuovo Avviso Legge 181/89 per l’area di crisi di Livorno, con una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro.

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 10 luglio 2018 e saranno esaminate sulla base di una procedura valutativa a sportello.

Di seguito i link al portale Istituzionale di Invitalia  e del MiSE:

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEWS 29 maggio 2017
Si è conclusa la prima fase di valutazione delle domande pervenute sull' “Avviso pubblico per la selezione di iniziative imprenditoriali nel territorio dell’area di crisi industriale complessa del Polo produttivo ricompreso nel territorio dei Comuni di Livorno,Collesalvetti e Rosignano Marittimo tramite ricorso al regime di aiuto di cui alla legge n.181/1989”. Sul sito di INVITALIA è stata pubblicata la graduatoria di ammissione alla fase istruttoria delle domande di accesso alle agevolazioni.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

NEWS 10 aprile 2017
In data 7 aprile us, si è conclusa la presentazione delle domande da parte delle imprese interessate a concorrere al bando del Ministero dello Sviluppo Economico del 4 novembre 2016 “Avviso pubblico per la selezione di iniziative imprenditoriali nel territorio dell’area di crisi industriale complessa del Polo produttivo ricompreso nel territorio dei Comuni di Livorno,Collesalvetti e Rosignano Marittimo tramite ricorso al regime di aiuto di cui alla legge n.181/1989”.

In data 12 aprile 2017, Invitalia ha reso noti i risultati dell'Avviso che possono essere così sintetizzati: 12 domande presentate, 157 nuovi posti di lavoro previsti, investimenti per 81,5 milioni di euro, con richieste di agevolazioni per 53,8 milioni di euro. 

Invitalia ha avviato la procedura di esame delle domande per l'ammissione ai finanziamenti, sulla base dei criteri fissati nel bando.

REPORT INVITALIA COMPLETO

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

CHE COS'E' L'AREA DI CRISI
In data 20 ottobre 2016 presso il Ministero dello Sviluppo Economico è stato approvato l’Accordo di Programma per il Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale (PRRI) per l’Area di crisi complessa del Polo produttivo ricompreso nei territori dei Comuni di Livorno, Collesalvetti e Rosignano Marittimo. Elaborato e gestito da INVITALIA, il PRRI rappresenta lo strumento per attuare la strategia per il rilancio, basata sullo sviluppo della rete infrastrutturale logistica e sul sostegno finanziario agli investimenti produttivi e all’occupazione. Numerose sono le azioni previste e le misure a sostegno degli investimenti produttivi, tra queste nel Comune di Livorno è prevista  l'attivazione di un’area destinata a investimenti produttivi innovativi: polo tecnologico e incubatore di imprese (5 milioni); numerosi gli incentivi - sia nazionali che regionali -  tra cui l’Avviso "Legge 181/89 per l'area di Livorno", emanato, con Circolare del 4 novembre 2016, con una dotazione di 10 milioni di euro; i protocolli di insediamento (risorse assegnate 10 milioni), ecc.

Nella presente sezione è possibile consultare l'ampia documentazione relativa alle attività attualmente in corso previste dal PRRI.

Info-point

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, Piazza del Municipio 48, Livorno.
Lunedì - Venerdì 9.00 - 12.30
Martedì e Giovedì anche 15.00 - 17.00
Tel. 0586-231319  0586-2312

Per ulteriori informazioni:

Share button

Torna in cima alla pagina