Cisternino di città

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Martedì, 20 Ottobre, 2020 - 14:24

ATTENZIONE - In base a quanto disposto dal DPCM del 18 ottobre 2020 tutte le attività sono sospese fino al 13 novembre

-----------------------

Dopo  anni di inutilizzo e d importanti interventi di recupero e ristrutturazione, il Cisternino di Città (Ex casa della cultura)  è stato restituito alla fruibilità dei cittadini. Oltre ad avere a piano terra una sala idonea per incontri e iniziative pubbliche, nell’immobile trova sede l’ufficio Associazionismo-Partecipazione-Beni comuni e gestione urban center, oltre ad essere sede dell’EDIC (Europe Direction Infomatione Center), meglio conosciuto come Antenna Europea per la comunicazione e informazione sulle attività della UE anche in vista delle elezioni del 2019 per il rinnovo del parlamento europeo.

La sala adibita a riunioni e iniziative è ubicata a piano terra del Cisternino di Città in largo del Cisternino n. 13. Il numero massimo di persone ammesse nella sala è 100 compreso gli organizzatori, relatori etc. La sala può essere utilizzata, previo pagamento delle tariffe indicate più avanti, in orario  di servizio del portierato: da lunedi a venerdi  9-13  e 15,30-20; Sabato 10-13 e 15,30-20.  Nei mesi di luglio e agosto il sabato è chiuso ed il pomeriggio è aperto nei soli giorni di martedi e giovedi con lo stesso orario 15,30-20.

Con delibera di G.C. n. 55 del 6/2/2018 sono state approvate le tariffe ed una prima disciplina di utilizzo dei locali al piano terra. Con la stessa delibera è stata approvata la modulistica per la richiesta di utilizzo  ed il modello  di concessione rispettivamente richiamati ai punti 4 e 5 del dispositivo della citata delibera 55/2018. Al punto 4 viene approvato lo schema tipo della richiesta di utilizzo dei locali,  e al punto 5  lo schema tipo di concessione per l'utilizzo dei locali per eventi ed iniziative compartecipati dal Comune di Livorno.

Per le richieste di utilizzo della sala dietro pagamento delle tariffe (Utilizzo oneroso), il richiedente, previa verifica con l'ufficio gestore della disponibilità del locale e di coerenza con gli orari di portierato, presenterà richiesta almeno 20 giorni dalla data dell'evento.

Ove non vi siano condizioni ostative e, previa corresponsione delle tariffe stabilite, con l’autorizzazione  è assegnato al soggetto richiedente il rispetto degli adempimenti necessari e previsti dall'ordinamento per quanto concerne l'evento medesimo, la responsabilità inerente l'applicazione delle norme vigenti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, dal TULPS (testo unico locali pubblico spettacolo), la redazione del piano generale di sicurezza e di gestione dell’emergenza e, comunque, di quanto previsto e stabilito dalle leggi afferenti l'evento per il quale viene richiesto l'uso dei locali. Per una completa e più esaustiva comprensione dei compiti a carico del richiedente si rimandano gli interessati ad una attenta lettura del  modello di richiesta di utilizzo della sala disponibile su questa stessa sezione.

Utilizzo con compartecipazione. Il richiedente, verificata preventivamente la disponibilità con l'ufficio gestore della struttura anche per quanto concerne gli orari di portierato, ne farà successiva proposta al Comune, almeno 60 giorni antecedenti la data dell'evento (art 14 c. 3 “Regolamento relativo ai rapporti con le associazioni e gli altri soggetti del terzo settore” di cui alla delibera CC 161/2017).  Ove sussistano le condizioni per la compartecipazione ai sensi del suddetto “Regolamento”, questa, se favorevolmente accolta, è approvata dalla Giunta Comunale su proposta di delibera istruita dal settore-ufficio competente per la materia oggetto della richiesta.

La delibera di compartecipazione potrà disporre l’utilizzo non oneroso. Salvo diverse o ulteriori disposizioni deliberative, con la concessione è ricondotto al richiedente, quale proponente ed organizzatore, il rispetto degli adempimenti necessari e previsti dall'ordinamento per quanto concerne l'evento medesimo, la responsabilità inerente l'applicazione delle norme vigenti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, dal TULPS (testo unico locali pubblico spettacolo), per la predisposizione del  piano generale di sicurezza e di gestione dell’emergenza e, comunque, di quanto previsto e stabilito dalle leggi ed in relazione all'evento per il quale viene richiesto l'uso dei locali.

Per la compartecipazione si rimanda alla scheda informativa di cui al seguente link: scheda informativa e modulo compartecipazione

NOTA BENE: In particolare i soggetti autorizzati all’uso della sala sono tenuti a rispettare le indicazioni e le prescrizioni stabilite sia nel modulo di richiesta e autorizzazione  sia, in linea generale,  nello schema tipo di concessione utilizzabile nei casi di compartecipazione previsti con le modalità di cui  al citato Regolamento C.C. 161/2017, per l’utilizzo non oneroso della sala con esenzione dal pagamento delle tariffe di uso, disponibili in questa pagina nella sezione Allegati,  ai quali si rimandano gli interessati per un’attenta,  opportuna e preventiva conoscenza.

Tariffe:

PERIODO INVERNALE (dal 1 novembre al 15 aprile)      
Potenza utilizzata fino a 5 Kw Tariffa (A) = 155 euro
Potenza utilizzata fino a 30 Kw Tariffa (B) = 185 euro

PERIODO ESTIVO ( dal 16 aprile al 31 ottobre)
Potenza utilizzata fino a 5 Kw Tariffa (C) = 130 euro
Potenza utilizzata fino a 30 Kw Tariffa (D) = 160,00 euro utilizzo in due periodi giornalieri:


PERIODO INVERNALE (dal 1 novembre al 15 aprile)
Tariffa fino a 5 Kw per due periodi giornalieri (A1) = 280 euro
Tariffa fino a 30 Kw per due periodi (B1) = 330 euro


PERIODO ESTIVO ( dal 16 aprile al 31 ottobre)
Tariffa fino a 5 Kw per due periodi giornalieri (C1) = 230 euro
Tariffa fino a 30 Kw per due periodi (D1) = 290 euro

Al fine di consentire al personale il rispetto del proprio orario di servizio, l’uso della sala inizierà e terminerà 15’ dopo l’orario di apertura e 15’ antecedenti l’orario di chiusura.

A seguito di conferma della possibilità di utilizzo dei locali per l'iniziativa oggetto della richiesta, il pagamento del corrispettivo suddetto deve essere effettuato tramite versamento su IBAN : IT 97 X 01030 13900 000006800090 - intestato al Comune di Livorno indicando la seguente causale : Utilizzo Locali Cisternino di Città”. Copia dell'avvenuto pagamento dovrà essere consegnata od inviata all'ufficio Associazioni- Partecipazione-Beni Comuni (Livorno, Largo del Cisternino, 13) indirizzo e-mail: cisternino@comune.livorno.it

Share button

Ultimi eventi per Cisternino di città

Torna in cima alla pagina