Soggetti del Terzo Settore diversi dalle associazioni

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Giovedì, 28 Maggio, 2020 - 10:35

Il registro comunale delle associazioni ricomprende le associazioni del territorio in possesso dei necessari requisiti di cui all’art.4 del Regolamento relativo ai rapporti con le Associazioni ed altri Soggetti del Terzo Settore approvato con delibera di C.C. 161/2017.  È tuttavia consentita l’iscrizione al registro anche a soggetti del Terzo Settore quali fondazioni, comitati ed altri enti diversi dalle associazioni, qualora gli stessi siano in possesso dei requisiti di cui al citato art. 4 del regolamento, ma, a differenza di quanto previsto per le associazioni, la mancata iscrizione nel registro comunale delle associazioni per gli altri enti non è pregiudiziale ai fini del riconoscimento di un eventuale contributo da parte dell’amministrazione comunale.

Gli enti diversi dalle associazioni possono richiedere contributi ordinari e straordinari, per come disciplinati dal Regolamento di cui sopra. Le richieste di contributo ordinario, con riferimento all’art. 12, comma 1, lettere a) e b)  del  citato regolamento possono essere avanzate ogni anno tra il 1° ed il 30 di novembre, e possono essere relative ad iniziative, eventi e manifestazioni oppure al loro funzionamento, a ristoro delle spese sostenute per l'organizzazione e/o per la sede oppure per il ristoro del canone di locazione della sede ove non di proprietà comunale. I contributi per funzionamento vengono riconosciuti ai soli soggetti che svolgono attività di rilevante interesse pubblico comunale e si trovano in situazione di disequilibrio.

Le richieste per iniziativa devono contenere una descrizione dettagliata che comprenda anche la previsione delle entrate e delle uscite. Alle richieste per funzionamento deve essere allegato il bilancio preventivo relativo all’anno per il quale si richiede il contributo e una relazione descrittiva dello stato di difficoltà che ha motivato la richiesta in relazione alle attività programmate.  Per entrambe le tipologie di richiesta è prevista inoltre la trasmissione dell’ultimo conto consuntivo approvato. Le richieste di contributo  ammissibili vengono valutate dalla Commissione Comunale Contributi che opera secondo i criteri di ripartizione delle risorse allocate stabiliti dalla Giunta Comunale.

Le richieste di contributo straordinario con riferimento all’art. 12, comma 2,  lettere a) e b)  del  Regolamento possono essere avanzate una sola volta nell’arco dello stesso mandato amministrativo di riferimento:

  • per iniziative, eventi e manifestazioni non programmabili ed a carattere di eccezionalità
  • per straordinario stato di difficoltà gestionale dell’associazione.

I contributi per straordinario stato di difficoltà gestionale vengono riconosciuti ai soli soggetti che svolgono attività di rilevante interesse pubblico comunale e si trovano in situazione di disequilibrio.

Le richieste per iniziativa straordinaria devono contenere una descrizione dettagliata che comprenda anche la previsione delle entrate e delle uscite. Alle richieste per straordinario stato di difficoltà deve essere allegato il bilancio preventivo relativo all’anno per il quale si richiede il contributo e una relazione descrittiva dello straordinario stato di difficoltà che ha motivato la richiesta in relazione alle attività programmate.  Per entrambe le tipologie di richiesta è prevista inoltre la trasmissione dell’ultimo conto consuntivo approvato. Le richieste di contributo vengono valutate dalla Commissione Comunale Contributi che opera secondo i criteri di ripartizione delle risorse allocate stabiliti dalla Giunta Comunale.

Per inoltrare le richieste di contributo gli enti, i comitati e gli altri soggetti senza finalità di lucro, sono tenuti a:

  1.  cliccare su Richiesta di Contributo, registrarsi oppure, se già registrati, aggiornare i propri dati;
  2. compilare gli appositi campi e dare l’avvio all’inserimento;
  3. sottoscrivere il modulo da parte del Rappreentante legale;
  4. inoltrare all’Ente il modulo della richiesta risultante dall’inserimento di cui sopra, secondo una delle modalità qui di seguito elencate:
    - per POSTA, ordinaria o raccomandata, inviare a Comune di Livorno – Piazza del municipio, 1. Si ricorda di allegare fotocopia di un documento di riconoscimento.
    - via FAX al numero 0586/518.073, allegando fotocopia del documento di identità.
    - CONSEGNA DIRETTA  da parte del rappresentante legale munito di un proprio documento di riconoscimento, oppure da persona diversa dal rappresentante legale munita della fotocopia di un documento di riconoscimento del legale rappresentante, presso: URP– Piazza del Municipio 1 – Piano terreno dal lunedì al venerdì, ore 9.00  – 13.00; martedì e giovedì 15.30 – 17.30 oppure presso Ufficio Rapporti con AUSL, autorizzazioni e coordinamento finanziario - Associazionismo, via Pollastrini, 5 - terzo piano  57123 LIVORNO.  Secondo piano, lunedì e venerdì, ore 9.00  – 13.00; martedì e giovedì 15.30 – 17.30.
    - tramite la propria PEC al seguente indirizzo: comune.livorno@postacert.toscana.it

Share button

Torna in cima alla pagina