REFERENDUM 29 MARZO 2020

Ultimo aggiornamento

Ultimo aggiornamento Lunedì, 9 Marzo, 2020 - 11:15

Rinviata la data del referendum confermativo sulla riduzione del numero dei parlamentari, in programma il 29 marzo prossimo.

Il Consiglio dei ministri (Cdm) ha deciso oggi pomeriggio di proporre al Presidente della Repubblica la revoca del dPR 28 gennaio 2020, con il quale, prima dell'emergenza sanitaria da Coronavirus, è stato indetto il referendum popolare confermativo.

La scelta del Cdm ha l'obiettivo di consentire a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un'adeguata informazione sulla scelta che sono chiamati a fare votando sul quesito referendario.

Le procedure referendarie in Italia e all'estero vengono quindi sospese, per riprendere quando sarà fissata la nuova data del referendum.

------------------------------------

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 del 29/01/2020 è stato pubblicato il D.P.R. del 28 gennaio 2020 di indizione del referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvata dal Parlamento Italiano.

Il Referendum è fissato per domenica 29 marzo 2020

Con Delibera n. 113 del 25/02/2020, la Giunta Comunale ha individuato gli spazi per le affissioni di stampati, giornali murali o altro e dei manifesti di propaganda in occasione del referendum popolare confermativo Costituzionale del 29 marzo 2020

Con Delibera n. 114 del 25/02/2020, la Giunta Comunale ha delimitato e assegnato gli spazi ai Partiti e Gruppi politici presenti in Paramento e ai promotori del referendum, che hanno presentato apposita domanda al Sindaco entro i termini di legge


ENTRO LUNEDÌ 24 FEBBRAIO: Richiesta per l’assegnazione di spazi da destinare alle affissioni di propaganda referendaria

Lunedì 24 febbraio 2020 (34° giorno antecedente la votazione) scade il termine per la presentazione da parte dei partiti o gruppi politici presenti in Parlamento e dai comitati promotori del referendum, delle richieste dirette al Sindaco per l’assegnazione degli spazi da destinare alle affissioni di stampati, giornali murali e manifesti di propaganda per il referendum (in allegato la Circolare del Ministero dell’Interno – Prefettura di Livorno n. 1139/2020/Elett/Area II).
Le domande prodotte dai partiti o gruppi politici presenti in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi organi nazionali o parlamentari o dai rispettivi organi regionali, provinciali o comunali.
Le domande provenienti dal gruppo di promotori  del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi.
Le istanze potranno essere sottoscritte anche da persone delegate da parte di uno dei soggetti abilitati, purché corredate del relativo atto di delega.
Le domande possono essere presentate:

  •  direttamente presso l’URP del Comune, piazza del Municipio 1, piano terra dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, martedì e giovedì anche in orario pomeridiano dalle ore 15.30 alle 17.30;
  •  inviate per PEC al seguente indirizzo del Comune comune.livorno@postacert.toscana.it;
  • inviate per posta ordinaria (in ogni caso devono pervenire al Comune tassativamente entro e non oltre lunedì 24 febbraio).

Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Elettorale del Comune ai seguenti recapiti: 0586/820449 - 820531.


DA MARTEDÌ 25 FEBBRAIO: Nomina scrutatori seggi elettorali

In occasione del referendum confermativo costituzionale del 29 marzo 2020,  la Commissione Elettorale Comunale nella nomina degli scrutatori di seggio ha confermato gli stessi criteri adottati in occasione di precedenti consultazioni elettorali/referendarie.

Da martedì 25 febbraio a martedì 3 marzo 2020 tutti coloro che siano già iscritti nell’albo comunale degli scrutatori e che si trovino anche in stato di disoccupazione risultante dall’ iscrizione presso un centro dell’impiego, possono presentare un'autocertificazione (in allegato il modulo da utilizzare) di tali condizioni ai sensi del Dpr 445/2000, presso il Servizio elettorale:

  • direttamente presso l’Ufficio Elettorale del Comune, piazza del Municipio 50, piano primo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00, martedì e giovedì anche in orario pomeridiano dalle ore 15.30 alle 17.30
  • tramite e-mail al seguente indirizzo del Comune elettorale@comune.livorno.it  (in questo caso dovrà essere allegata copia del documento d'identità).

 

L’iscrizione all’albo degli scrutatori è condizione essenziale per la nomina e può essere verificata collegandosi al sito  http://www.comune.livorno.it/elettorale/Citel Albo_Scrutatori.asp  

Per ulteriori informazioni: e-mail elettorale@comune.livorno.it; tel. 0586/820449, 820453, 820531

 

ENTRO MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO:  Richiesta di voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero
Gli elettori temporaneamente all’estero

  • per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricada la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale,
  • personale di cui ai commi 5 e 6 dell'art. 4 bis Legge 459/2001, ossia gli appartenenti alle Forze armate ed alle Forze di polizia temporaneamente all'estero nello svolgimento di missioni internazionali, i dipendenti di ruolo dello Stato in servizio all'estero;
  • familiari conviventi degli elettori di cui sopra

possono esercitare il diritto di voto per corrispondenza, ricevendo la scheda elettorale al loro indirizzo all’estero.
Per poter esercitare tale diritto devono presentare apposita domanda, che è valida solo per un’unica consultazione.
Come si esercita tale diritto
La domanda, presentata su apposito modello di opzione Ministeriale (vedi allegato) debitamente compilato e sottoscritto dall’interessato, può essere recapitata a mano all'Ufficio Elettorale (anche da persona diversa dall’interessato) o per posta elettronica all’indirizzo elettorale@comune.livorno.it o all’indirizzo pec del comune comune.livorno@postacert.toscana.it, accompagnata da fotocopia di un documento d’identità valido. Per questo referendum, la domanda deve pervenire nel comune dove si è elettoralmente iscritti entro il 26 febbraio 2020, trentaduesimo giorno antecedente la votazione, per consentire, entro lo stesso giorno, la trasmissione dei dati al Ministero dell'interno  (in tal senso Circolare M. Interno  n 6/2020).
Per eventuali informazioni ci si può rivolgere all’U. Elettorale del Comune ai seguenti recapiti: 0586/820449 – 0586/820453.


ENTRO LUNEDÌ 9 MARZO: Richiesta di voto domiciliare per gli elettori che non possono allontanarsi dall’abitazione a causa di gravi infermità

Entro lunedì 9 marzo 2020 possono essere presentate al Comune di Livorno le richieste per l'esercizio del voto domiciliare.
Si tratta di un servizio rivolto agli elettori che non possono allontanarsi dalla propria dimora in quanto affetti da gravissime infermità o perché dipendenti in maniera continuativa da apparecchiature elettromedicali.
Nella domanda, l’elettore deve dichiarare di voler esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, indicando il proprio indirizzo e possibilmente un recapito telefonico.
Alla domanda devono essere allegate:

  • una fotocopia della tessera elettorale;
  • idonea certificazione sanitaria rilasciata dall’Asl di Livorno, in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente il giorno delle votazioni (quindi vanno bene le certificazioni rilasciate dal 18 febbraio in poi). Per il rilascio della certificazione medica rivolgersi all’Unità Medicina Legale tel. 0586 223938, che sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12.00.

La consegna delle domande va fatta, entro lunedì 9 marzo all’Ufficio Elettorale del Comune di Livorno, in Piazza del Municipio n. 50 (Palazzo Anagrafe, primo piano), aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13, il martedì e il giovedì anche in orario pomeridiano dalle 15.30 alle 17.30.
Per informazioni utilizzare i seguenti recapiti: tel. 0586 820449/531/749.
E-mail: elettorale@comune.livorno.it


 

Share button

Torna in cima alla pagina