bordo news
Assessore Francesca Martini

In risposta alle affermazioni riportate nell’articolo pubblicato dal Tirreno il 2 novembre

Assunzioni in Comune, intervento dell’assessore Francesca Martini

“Non è vero che il Comune assume solo part time, anzi è proprio il contrario. A breve il bando per le insegnanti”

Livorno, 3 novembre 2017 – In merito alle affermazioni dei sindacati riportate nell'articolo “Il Comune di Cecina ha assunto 25 persone Livorno 14 part time” pubblicato mercoledì 2 novembre dal quotidiano Il Tirreno, interviene l’assessore comunale con delega al personale Francesca Martini:

“Credo sia importante precisare che il Comune non è assolutamente rimasto immobile rispetto alle problematiche del personale e credo quindi sia giusto integrare i dati sommariamente forniti. In sintesi mi sembra davvero fuori luogo il paragone con Cecina, non è certo una gara a chi è più bravo!

I 14 part time ai quali si riferisce l'articolo probabilmente sono i lavoratori di pubblica utilità, che saranno complessivamente 28 divisi in due gruppi, che abbiamo potuto assumere per il riordino degli archivi grazie a un bando regionale dedicato alle aree di crisi complessa.

Come noto, si tratta di un progetto nel quale il Comune ha creduto moltissimo e che speriamo venga nuovamente finanziato dalla Regione proprio ora che i limiti assuntivi per il tempo determinato sono stati alleggeriti.
Per quanto riguarda invece gli organici del Comune abbiamo provveduto a varare un piano straordinario e abbiamo già assunto 6 vigili, un ingegnere dei trasporti, un operaio cat. B, abbiamo assunto per mobilità volontaria 2 insegnanti-servizi prima infanzia di categoria “C”, stiamo per assumere 4 amministrativi D1 e a breve bandiremo un concorso pubblico per reclutare altre 11 unità.

L'attenzione alle problematiche del personale è sempre stata una delle prerogative dell'Amministrazione. Abbiamo infatti cercato di garantire al massimo i dipendenti attraverso il contratto decentrato nell'ambito del quale, lo stesso Comune, ha proposto di incentivare l'impegno dei lavoratori del front office, ha accolto le richieste di destinare risorse alle progressioni orizzontali e ha stanziato 2.300 euro a vigile a valere sui proventi delle sanzioni per violazione del codice della strada per il fondo pensione integrativa.
A fronte di questo grande impegno purtroppo, inspiegabilmente, ritarda ancora la firma del contratto decentrato impedendo di fatto l'avvio delle procedure per dare attuazione a quanto promesso.

Stiamo inoltre predisponendo un nuovo piano assunzionale straordinario, in parte per fronteggiare le nuove esigenze conseguenti all'alluvione a valere sui fondi straordinari dell'emergenza e in parte per far fronte agli ultimi pensionamenti. Ovviamente essendo imminente l'approvazione delle legge finanziaria, che potrebbe prevedere un alleggerimento degli obblighi di accantonamento, non possiamo ancora essere sicuri dell'importo complessivo definitivo, ma sicuramente è interesse dell'Amministrazione assumere quanto più sarà possibile.

Oltre a queste misure però è importante intervenire anche dall'interno per organizzare e razionalizzare al meglio il lavoro. Su questo fronte c'è ancora molto da fare. Occorre analizzare le procedure, razionalizzare archivi e banche dati, condividere e aggregare informazioni, sfruttare al meglio tutte le innovazioni in materia di gestione informatica dei procedimenti. Solo attraverso una visione complessiva dell'organizzazione dell'ente sarà possibile migliorare sia le condizioni dei lavoratori che i servizi ai cittadini".

 

separatore Pagina