bordo news
Parco villa Corridi

Dopo il ritrovamento di schegge di amianto

Continuano i rilievi ambientali a Villa Corridi, il parco resta chiuso

Dopo quelle eseguite dal Comune, anche l'ASl effettuerà le analisi

Livorno, 25 luglio 2016 – Era in programma per stamani, lunedì 25 luglio, il nuovo incontro tecnico tra Comune, Arpat e Usl (Igiene e Sanità Pubblica) per fare il punto della situazione a Villa Corridi. Il parco è stato chiuso infatti all'acceso dei cittadini l'11 giugno scorso a scopo cautelativo, dopo che in un'area circoscritta (quella sulla destra, accedendo dal cancello principale) erano state rinvenute alcune schegge di amianto.

Non è stato ancora possibile, almeno per il momento, definire con precisione l'entità dei costi delle eventuali operazioni di bonifica, occorrerà prima concludere le operazioni di monitoraggio ambientale dell'area, che continuano senza sosta da parte del Comune.
I rilievi dei campioni analizzati fino a questo momento, affidati alla ditta di servizi ecologici ambientali SEAL, non hanno fatto rilevare alcuna traccia di fibra di amianto aereodispersa nei campioni analizzati (che rappresenta, come noto, il pericolo più grave per la salute dei cittadini). I rilievi saranno ripetuti nei prossimi giorni anche da parte di ASL così da avere una fotografia quanto più esatta della situazione ambientale della zona.
Per motivi di sicurezza i cancelli del parco continueranno comunque a rimanere chiusi.

Per settembre, con la riprese delle attività scolastiche, sarà garantito l'accesso all'edifico scolastico dall'ingresso laterale in via del vecchio Lazzaretto, in modo da non creare disagi a chi fruisce della struttura.

separatore Pagina