Conferenza Zonale per l'Istruzione

Programmazione educativa territoriale 2013-2014 Zona livornese

La Legge Regionale n.32 del 26 luglio del 2002 rappresenta un’importante evoluzione del contesto regionale sotto il profilo del riassetto del sistema legislativo, nella logica dell’integrazione di materie fondamentali come educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro. Il principio regolatore che orienta questo obiettivo è l’attuazione del diritto di apprendimento lungo tutto l’arco della vita, inteso come fondamento per la costruzione di una società in cui libertà individuale e coesione sociale si realizzino pienamente.
Nel corso del 2005 la L.R. 32/02 ha visto una integrazione di rilievo, realizzata attraversola Legge Regionalen.5 del 03/01/2005 che ha istituito la Conferenza zonale per l’Istruzione, costituita dai Sindaci, o loro delegati permanenti, dei Comuni che costituiscono l’ambito territoriale Livornese (Comuni di Livorno, Collesalvetti e Capraia Isola).
Tra i compiti della Conferenza zonale per l’Istruzione c’è la definizione del P.E.Z. (Progetto Educativo di Zona), lo strumento operativo che contribuisce alla costruzione di un sistema composto da una pluralità di progetti, interventi, Istituzioni e soggetti del terzo settore. La metodologia, le strategie, i contenuti, sono frutto dell’esperienza della L.285/97: la logica di rete, l’integrazione dei servizi e dei soggetti (pubblici e privati), la continuità “orizzontale” intesa come rapporti scuola/ famiglie e il potenziamento delle attività dell’extra scuola per la costruzione di una comunità educante.

Il PEZ, articolato, secondo le decisioni regionali, in:

  • P.E.Z. Infanzia (0-6 anni);
  • P.E.Z. Età Scolare (3-18 anni)

Ha l’obiettivo di dare continuità, ottimizzare e qualificare, anche ai fini della prevenzione della dispersione scolastica  e del disagio socio educativo. 
Il PEZ rappresenta un’occasione di innovazione per la realizzazione di un sistema di welfare che valorizza la collaborazione tra le istituzioni e i cittadini; infatti la complessità dei nuovi bisogni socioeducativi, richiede la capacità di fornire risposte, fra loro integrate; si pensi al valore della collaborazione con il sociale, per l’importanza di lavorare sulla normalità per la prevenzione del disagio.

La Conferenza zonale per l’Istruzione svolge i dovuti adempimenti per:
a) la predisposizione delle proposte per i  piani annuali di organizzazione della rete scolastica zonale sulla base delle variazioni di carattere quantitativo, qualitativo e del dimensionamento delle Istituzioni scolastiche del  ciclo primario;
b) i servizi educativi per la prima infanzia (Istituzione di Organismi di coordinamento gestionale e pedagogico zonali Art. 8 Regolamento di attuazione dell’articolo 4 bis della   legge   regionale   26  luglio  2002, n. 32 Decreto del Presidente della Giunta Regionale 30 luglio 2013, n. 41/R );                     
c) gli interventi educativi non formali degli adolescenti e dei giovani;
d) gli interventi di educazione non formale degli adulti;
e) la definizione del PEZ per lo sviluppo qualitativo del sistema di istruzione secondo le indicazioni del Piano di Indirizzo regionale;
f) la definizione di eventuali proposte alla Provincia in merito agli interventi sperimentali di integrazione – formazione – istruzione nell’obbligo formativo;
g) per l’erogazione di contributi dei libri di testo, assegni di studio e borse di studio operata utilizzando gli appositi finanziamenti regionali;
h) per le localizzazioni delle istituzioni scolastiche di competenza dei Comuni ed espressione del parere su quelle di competenza delle province;
i) determina inoltre i criteri per l’attribuzione di finanziamenti e per l’ammissibilità dei progetti e dei programmi presentati da soggetti pubblici e privati nei rispettivi ambiti di competenza.

Contatti
Segreteria: Via delle Acciughe, 5 -57123 Livorno segr.ass.attivita.educative@comune.livorno.it
Responsabile: dr.ssa Letizia VaiComune di Livorno, Via Caduti del Lavoro,26 lvai@comune.livorno.it

Ultimo aggiornamento: 21/02/2014 - A cura di: U.O. Attività educative