FASE 4: “UN CONTENITORE DI BUONE PRATICHE”

Proseguire le buone pratiche avviate con il precedente percorso Diversamente Liberi – fase 3 "I cantieri della partecipazione" per consentire il radicamento territoriale delle attività svolte e facilitare un sempre maggior coinvolgimento dei giovani nelle attività partecipative messe in campo.

Creare nuovi contenuti e contenitori di senso per lo sviluppo del territorio.

 

Ultimo aggiornamento: 29/01/2013 - A cura di: U.O. Servizi culturali, tempo giovani e giovani