Paulus – Giobbe –Dario, alias Ilio Barontini

Ilio Barontini

Il 22 gennaio 1951, sulla strada statale 67 “Tosco-romagnola” nei pressi di Lastra a Signa, nel tentativo di superare un carro agricolo, una Fiat 1100 proveniente da Livorno con cinque persone a bordo si schianta frontalmente con un pullman di linea. Nell’incidente rimangono gravemente feriti l’autista ed un giornalista austriaco, mentre muoiono Ilio Barontini, Otello Frangioni e Leonardo Leonardi.

Scompaiono così, mentre si recano a Firenze per commemorare il 30° anniversario della fondazione del Partito Comunista Italiano, tre dirigenti della Federazione provinciale livornese del PCI, reduci della lotta antifascista e partigiana e tra i protagonisti della ricostruzione di Livorno, città uscita duramente provata dal secondo conflitto mondiale, con la maggior parte del centro urbano e delle strutture produttive distrutta dai bombardamenti alleati e dall’occupazione tedesca.

Mostra a cura di
Comune di Livorno – Ufficio Cultura e spettacolo
Giovanni Degl’Innocenti
Iolanda Catanorchi (A.N.P.I. Livorno)
Maurizio Mini (componente del Comitato Coppa “Ilio Barontini”)
Mauro Nocchi (Comitato Coppa “Ilio Barontini” – A.N.P.I. Livorno)
in esposizione documenti, fotografie e oggetti da
Comune di Livorno – Biblioteca Labronica “F. D. Guerrazzi”
Archivio privato Roberto Leonardi
Archivio privato Giorgio Frangioni

Comune di Livorno - Ufficio URP, Pubblicazioni, Rete Civica

 

Ultimo aggiornamento: 15/06/2012