Cosa si può autocertificare

La dichiarazione sostitutiva di certificazione* può essere usata per attestare:

Dati anagrafici e stato civile
:
- Data e luogo di nascita
- Residenza
- Cittadinanza
- Godimento dei diritti politici e civili
- Stato civile (celibe/nubile, coniugato/a,vedovo/a)
- Stato di famiglia
- Esistenza in vita
- Nascita del figlio/a, morte del coniuge, del genitore, del figlio, ecc.
- Tutti i dati contenuti nei registri di stato civile (maternità, paternità, separazione o comunione dei beni)
Titoli di studio, qualifiche professionali:
- Titolo di studio
- Esami sostenuti
- Qualifica professionale
- Titolo di specializzazione, abilitazione, aggiornamento, formazione, qualificazione tecnica
Situazione economica, fiscale e reddituale:
- Situazione reddituale o economica
- Assolvimento obblighi contributivi
- Possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e qualsiasi altro dato contenuto nell'anagrafe tributaria
Posizione giuridica:
- Qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili
- Non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale
- Non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali
- Non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e non aver presentato domanda di concordato
Altri dati:
- Qualità di vivenza a carico
- Stato di disoccupazione
- Qualità di pensionato e categoria di pensione
- Qualità di studente
- Iscrizione ad associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo
- Tutte le situazioni relative all’adempimento degli obblighi militari, comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio
- Iscrizione in albi o elenchi tenuti dalle pubbliche amministrazioni
- Appartenenza ad ordini professionali.

 

Ultimo aggiornamento: 18/02/2011 - A cura di: Ufficio Supporto Segretario Generale