Il bagno tutto l'anno e le maratone del mare

E' proprio così, a Livorno il bagno si fa tutto l'anno. Non sono pochi infatti i livornesi, giovani e meno giovani, che in  estate e in inverno, si tuffano nelle acque davanti a Castel Boccale, a Calafuria o agli Scogli Piatti. L'abitudine a fare il bagno tutto l'anno con prudenza, seguendo regole di buon senso, è una pratica sportiva e una disciplina del proprio fisico che accomuna ormai tantissimi appassionati. Basta pensare alla prima nuotata dell'anno che si usa fare alla "rotondina" di Ardenza. Un appuntamento divenuto irrinunciabile per centinaia di livornesi che si ritrovano, la mattina di capo d'anno, in questa terrazza sul mare vestiti di accappatoio, costume, cuffia e calzettoni e dopo un breve ma intenso riscaldamento, si immergono nelle acque davanti ai Tre Ponti per la "prima rigenerante nuotata". Al termine  è d'obbligo la "sbicchierata" di buon anno e la foto di gruppo che finisce il giorno dopo, in bella vista, sulla cronaca del "Tirreno". E quando arriva la stagione estiva, si moltiplicano le occasioni per celebrare la passione dei livornesi per le "nuotate"; ce ne sono molte, organizzate dagli stabilimenti balneari o dalle stesse società di nuoto, senza contare i gruppi spontanei di bagnanti che, inforcati gli "occhialini",  iniziano a percorrere avanti e indietro la costa dai bagni Nettuno al Romito. Ma sono molti di più a "correre" lungo la costa: un traffico intenso di appassionati sia del footing che delle "notate longhe" che vede abbinare alla sfida di resistenza con il proprio corpo, da tonificare o da rendere semplicemente un pò più amico, la sensazione di liberazione che il mare sa trasmettere. Sono due in particolare gli appuntamenti di rilievo dove si può assaporare questa emozione forte e unica abbinata a una competizione sportiva di livello, la prima di nuoto e la seconda di podismo: "La Maratona del Mare" e la "Maratona Città di Livorno".

Ultimo aggiornamento: 12/12/2006 - A cura di: U.O. Patrimonio e demanio