Sabato 13 gennaio, ore 21.30 - “La pagella” e “La pillola”, il vernacolo al Vertigo

C'è un tipo di commedia popolare che non muore mai grazie anche ad operatori culturali che con amore e passione portano avanti progetti e ricercano opere più o meno conosciute. L’anno scorso fu il caso di “Ceci amore....baccalà” una commedia in vernacolo livornese di Marco Razzaguta e Sergio Ghiozzi, quest’anno Marco Conte e Massimiliano Bardocci estraggono dal cassetto un altro gioiello stavolta del grande Gino Lena, “La pagella” e “La pillola”. Gino Lena autore di commedie rimaste nel cuore del pubblico livornese, scrisse negli anni ‘60 questi due atti unici che, con un intelligente adattamento, sono stati riuniti in un unica commedia in due atti.
Continua quindi la ricerca di testi di qualità e di tradizione vernacolare, già interpretati in passato dai maestri ed indimenticabili artisti del vernacolo livornese e riproposti oggi da compagnie più “giovani” ma non meno efficaci come appunto la compagnia Vertigo, Lo strepitoso successo dello scorso anno ha spinto il direttore artistico nonché regista Marco Conte a proseguire in questa ricerca. La commedia andrà in scena a Vertigo il 26 dicembre alle 17,30 con replica il 31 dicembre alle 22,00 nell’ambito del Capodanno a Vertigo a cui seguirà come l’anno scorso il brindisi di mezzanotte con panettone e spumante, e poi il varietà comico con Marco Conte, Silvia Peluso e quest’anno un ospite d’eccezione il comico ex Colorado: Matteo Cesca.

A gennaio “La pagella” e “La pillola”  saranno replicate il 13 alle 21,30 ed il 14 alle 17,30 .

In scena oltre a Massimiliano Bardocci come sempre nei panni della vecchia, Alessandro Perullo, Fulvio Puccinelli, Barbara Pettinati, Fabio Favilli, Cristina Bonatti ed il piccolo Tiziano Pettirossi, sorprendente giovanissimo attore della scuola Vertigo.

info www.teatrovertigo.it e prenotazioni 0586.210120

 

Ultimo aggiornamento: 15/01/2018