LAVORO - OPPORTUNITA'

Aree di crisi: al via le domande per le 3 mensilità di mobilità aggiuntiva

 Con la Delibera G.R. n. 1101 (Allegato A e Allegato B)del 8 novembre 2016 la Regione Toscana modifica le Linee Guida per gli ammortizzatori sociali in deroga in Toscana, già approvate con la D.G.R. n. 1324/2015, a seguito dell'entrata in vigore del D.Lgs. 185/2016.

In particolare per i lavoratori licenziati da sedi produttive ubicate nelle quattro aree di crisi di Livorno, Piombino, Massa Carrara e Amiata, si prevede la possibilità di concedere 3 mesi di mobilità aggiuntiva a chi ha terminato le misure di sostegno al reddito negli ultimi 12 mesi (a condizione che i trattamenti inizino entro il 31 dicembre 2016) ed anche per chi esaurirà l'indennità di mobilità ordinaria entro aprile 2017.

Nell'intero territorio regionale potranno essere garantiti 3 mesi aggiuntivi a chi esaurisce la mobilità entro la fine dell'anno, a partire dall'8 ottobre 2016, data in cui è entrato in vigore D.Lgs. 185/2016.

La nuova misura prevede anche la possibilità di accedere alla mobilità in deroga per i lavoratori che esauriscono l'indennità di mobilità ex L.223/91 dal 31 dicembre 2016 al 30 aprile 2017, purché presentino domanda entro il prossimo 16 dicembre.

Le domande per la richiesta di Cassa integrazione in deroga possono essere inviate sempre e solo attraverso la procedura telematica.

Cig in deroga vai alla procedura online per l'invio delle domande

Coloro che hanno concluso la mobilità negli ultimi 12 mesi nelle aree di crisi di Livorno, Piombino, Massa Carrara e Amiata possono rivolgersi ai Centri per l'Impiego per presentare domanda di riconoscimento del periodo di mobilità aggiuntiva.

Per ulteriori informazioni consultare il sito della Regione Toscana

RISORSE CORRELATE

Incentivi all'occupazione

Voucher Formativi per il ricollocamento nel lavoro

Progetti formativi rivolti a lavoratori Imprese Aree di Crisi Livorno e Amiata SCHEDA INFORMATIVA

 

Ultimo aggiornamento: 18/09/2017