CALL ESPLORATIVA INVITALIA - 4 MAGGIO 31 MAGGIO 2016

L'asse di intervento "Sviluppo economico", di cui all'Accordo di Programma per il rilancio competitivo dell'area costiera livornese, sottoscritto l'8 maggio 2015, prevede l'attivazione di una serie di misure agevolative statali e regionali rivolte agli investimenti delle imprese finalizzati anche al sostegno dell'occupazione, quali gli aiuti di cui alla legge n. 181/89 e i Protocolli di insediamento. Specifici criteri di premialità sono attribuiti ai programmi di investimento che saranno presentati a valere sui bandi regionali di aiuto rivolti alle grandi e alle piccole e media imprese.

INVITALIA (Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A.), è il soggetto incaricato - ai sensi del D.L. 83/2012, convertito in L. 134/2012 - della definizione e attuazione dei progetti di riconversione e riqualificazione industriale (PRRI) delle aree di crisi industriale complessa. A tale proposito, in ottemperanza alla legge 181/89, ha raccolto - fino al 31 maggio 2016 mediante compilazione e inoltro a Invitalia dell'apposita scheda a partire dal 4 maggio 2016 - manifestazioni di interesse sull'area di Livorno per iniziative imprenditoriali, da localizzare nell'area, finalizzate alla realizzazione di Programmi di investimento e connessi Programmi occupazionali. Si è trattato di una call conoscitiva con l'obiettivo di definire i fabbisogni di sviluppo dell'area, propedeutica all'approvazione definitiva del PRRI, che non dà luogo a titoli di preferenza o diritti, né a vincoli per le imprese. (sintesi degli esiti della Call di manifestazione di interesse). Gli esiti della call sono stati inseriti nel PRRI, sezione “Definizione di settori target – potenzialità progettuale espressa dal territorio – call”.

 

Aseguito della firma dell'Accordo di Programma e del PRRI avvenuta in data 20 ottobre 2016 da parte del Comune e degli altri attori istituzionali coinvolti, nei prossimi mesi Invitalia pubblicherà una nuova call, in cui saranno previsti gli aiuti alle imprese che saranno attivati, per coloro che investiranno sul territorio dell’area di crisi.

 

Ultimo aggiornamento: 12/04/2017