Aree marine protette

Le aree marine protette sono istituite ai sensi delle leggi n. 979 del 1982 e n. 394 del 1991, disponibili tra gli allegati, con un Decreto del Ministro dell'Ambiente che contiene la denominazione e la delimitazione dell'area, gli obiettivi e la disciplina di tutela a cui è finalizzata la protezione. 

Ogni area è suddivisa in tre tipologie di zone con diversi gradi di tutela. 

Per Aree Marine Protette (AMP) si intendono aree costituite da ambienti marini, dati dalle acque, dai fondali e dai tratti di costa prospicenti, che presentano un rilevante interesse per le caratteristiche naturali, geomorfologiche, fisiche e biochimiche, con particolare riguardo alla flora e alla fauna marine e costiere e per l'importanza scientifica, ecologica, culturale, educativa ed economica che rivestono. 

Possono essere costituite da un ambiente marino avente rilevante valore storico, archeologico-ambientale e culturale.

 

Ultimo aggiornamento: 14/10/2016