Livorno Smart City

Livorno Smart City

OPEN DATA 

I dati aperti del Comune di Livorno: http://opendata.comune.livorno.it/

 

 


-------------------------

Hackathon Open data - in occasione della V edizione “International Open Data Day”

L'Amministrazione Comunale di Livorno intende intraprendere un percorso di valorizzazione del proprio patrimonio informativo  che consenta la messa a disposizione di dati di pubblico interesse in formati e con licenze aperte scaricabili e riutilizzabili liberamente per generare servizi innovativi.

Questo nuovo percorso si apre con l'iniziativa Hackathon Open data, organizzata dal Comune di Livorno, dall'ASA, dall'Associazione Italiana per l'informazione geografica libera (GfOSS.it), da AMFM e da G.U.L.Li in occasione della V edizione “International Open Data Day”.
L'Hackathon si è svolto mercoledì 18 febbraio 2015, dalle ore 9.00 alle 13.00, presso l'Auditorium “Pamela Ognissanti”,  Via Piero Gobetti 1 Livorno (ex Circoscrizione 1).

L’Hackathon è un evento rivolto a tutti coloro che sono interessati a conoscere e sperimentare l'utilizzo di dati open (geografici e non) reperibili in rete.

L’obiettivo dell’iniziativa è in primo luogo verificare la presenza di dati, con particolar riferimento a quelli geografici, georeferenziati o georeferenziabili (ad es. riferiti ad un indirizzo), significativi per contenuti e aggiornamento, facilmente utilizzabili per formato, metadocumentazione ecc.  
Il secondo obiettivo è provare ad usare questi dati per, ad es., costruire percorsi di interesse culturale o ambientale, nella città o nel territorio; supportare azioni o progetti (ad es. di ricupero-rivitalizzazione di aree sottoutilizzate o degradate, ecc.).
Il terzo obiettivo è quello di favorire la collaborazione, lo scambio di esperienze tecniche fornendo assistenza per tutta la durata dell’evento ai partecipanti in sala e da remoto.

L'evento ha fatto registrare un numero di partecipanti più che soddisfacente, 153 gli iscritti - di cui un terzo collegati in remoto - appartenenti a varie categorie: università, enti di ricerca, aziende, liberi professionisti, studenti ma anche semplici cittadini.

 


 

 

Ultimo aggiornamento: 20/10/2016